L' Orrido di Bellano – Lecco


In queste enormi insenature naturali, dove l'acqua scorre vigorosa, il silenzio è turbato solo dal fragore delle cascatelle.

La gola dell’Orrido di Bellano è stata creata circa 15 milioni di anni fa dal torrente Pioverna.

Il percorso che vi proponiamo è breve ma consente di esplorare un tratto molto bello caratterizzato da una folta vegetazione, cascate, grotte e rocce levigate.


L' Orrido di Bellano rimane per certi versi un percorso denso di misteri. In cima a una roccia si può osservare una torre, chiamata Ca’ del Diavolo, di cui gli storici non sono riusciti a spiegarne ancora le funzioni. Secondo i racconti popolari, influenzati sicuramente dalle figure mitologiche che si possono osservare sulla facciata dell'ultimo piano della torre, qui si svolgevano festini rituali satanici.

Attraversando il lungolago, si entra a Bellano dalle stradine che si diramano dalla statale fino alla piazza della Chiesa dei santi Nazaro e Celso, opera gotica dei maestri campionesi del XV secolo. Giunti alla chiesa, si sale una scalinata a destra della facciata ci si trova davanti un piccolo cancello. Qui si trova la biglietteria (il biglietto costa 3,00 euro, sconti previsti per le comitive numerose), attraversata la quale ricomincia la salita fino ad arrivare ad una prima passatoia che permette di introdursi nella gola attraversata da passerelle in cemento.
Giunti al fondo della gola, ci si trova di fronte ad una nuova scalinata che porta alla parte alta dell'orrido.

Scheda dell'itinerario
Dislivello: 40 m
Durata: 30 minuti
Periodo: tutto l'anno
Tipo di percorso: gradinate e passaporti

Informazioni: Orrido di Bellano Tel. 338 52 46 716, 339 71 25 267 - Comune di Bellano, via Vittorio Veneto 23, Tel. 0341 82 11 24.

Per raggiungere l'orrido, da Milano a rendere la SS36 (Valassina) fino all'uscita di Bellano, da cui si scende sul lago e svolta a destra.





Visualizza Orrido di Bellano in una mappa di dimensioni maggiori