Alpe Comana. Itinerario fra i boschi della Foresta Regionale Valle Intelvi


L'Alpe Comana è una meta irrinunciabile per chi ama affiancare all'amore per la natura anche l'interesse per la cultura rurale. Molte sono in questa zona le testimonianze legate al passato contadino, dalle abitudini, ai pascoli all'edilizia rurale.
Dopo aver parcheggiato l'auto nella frazione di Posa di Schignano (840 m) si procede prendendo un sentiero a sinistra per la Colma di Binate.
Dopo aver superato un ponticello si va ancora a sinistra in direzione dell'Alpe Nava (952 m).


Si procede attraversando un prato fino ad incontrare un bivio in cui bisogna girare a destra dirigendosi verso il bosco. Si giunge così alla Conca dell'Alpe Comana (1100 m), dove la nostra escursione può assumere interesse antropologico.
Si tratta infatti di un complesso architettonico rurale costituito da una abitazione, una stalla, un fabbricato di servizio e una grotta per la conservazione dei cibi e la stagionatura dei formaggi. Poco distante anche un laghetto per l'abbeverate delle greggi.
Tutto questo oggi è stato sapientemente conservato ed è stato valorizzato mediante la realizzazione di un agriturismo.
Il percorso qui può anche continuare, o si può decidere di tornare indietro. Se si decide di proseguire, si sale per tre quarti d'ora scarsi fino al Monte Comana (1210 m) per godere di un'ottima vista sul lago e sui monti intelvesi.
Da Comana si prosegue attraverso una strada pianeggiante in direzione Alpe Carolza per imboccare una deviazione indicata con una freccia per giungere al Roccolo del Messo, struttura contadina che un tempo era adibita alla cottura degli uccelli.
Dal Roccolo, procedendo  sempre in pianura di raggiunge in un quarto d'ora circa alla Colma di Binate (1130 m), situata lungo la via dei Monti Lariani, al confine con la Svizzera.
Anche qui si trovano tracce di un passato contadino con varie costruzioni in pietra e una "nevera" usata in passato per la conservazione del latte.
Dalla Colma si scende verso Treviglio e si prosegue, sempre seguendo una mulattiera, verso Posa di Schignano, dove abbiamo parcheggiato la macchina.

Sceda dell'itinerario
Dislivello: 370 m
Durata: 3 ore e 30 minuti
Periodo: Primavera, estate, autunno
Tipo di percorso: mulattiera e sentieri - trekking
Difficoltà: escursionistica

Ersaf, sede di Lecco
Tel. 02.67.40 44.51
www.ersaf.lombardia.it

Ufficio informazioni di San Fedele d'Intelvi
Tel. E fax 031.83.24.98

Comunità Montana Lario Intelvese
Tel. 031.83.07.41

Azienda Agricola “La Pratolina” (Alpe Comana)
Tel. 346.57.60.564
338.79.38.862